Passeggiare – 1

Passeggiare può essere noioso o stimolante, dipende dal contesto e dalla compagnia. Passeggiare in montagna raramente è noioso, sia per lo sforzo, che può essere a tratti anche pesante, sia per il panorama circostante, quasi sempre vario in tutti i suoi aspetti.

Camminare nelle Dolomiti è come leggere un romanzo storico, in cui i capitoli si susseguono ordinati e le vicende si stratificano sedimentandosi lentamente nei secoli e nei millenni. E vi si possono cogliere stupendi e rari tesori.

rapunzel

Naturalmente, si sa, i rischi sono sempre in agguato: così come scendendo troppo in profondità nel mare è poi difficile rilasalire, altrettanto,  su queste rocce nate dalle acque, bisogna stare attenti a non salire con troppa disinvoltura per non dover poi precipitare inesorabilmente.

caduta

Camminare su rocce nate dal fuoco, invece, è tutt’altra esperienza. Lì non c’è spazio per lunghi racconti, gli eventi eruttano improvvisi e immediati, i colori violenti sono accostati in contrasti senza sfumature, le pieghe della lava e gli gli scoppi di magma  si congelano al contatto con la realtà quotidiana, fissati per sempre. In questo ambiente ostile, ancorchè fantastico, c’è poco spazio per la vita.

fossile

Annunci
Articolo successivo
Lascia un commento

8 commenti

  1. Ohhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh!
    Io passeggio in città…
    mejo de gnente!
    (che città, però!)

    Rispondi
  2. camminare in montagna in silenzio lentamente è raggiungere la vetta anche senza arrivare in cima. dentro ci espandiamo come quel cielo e diventiamo parte di un tutto che nemmeno sappiamo razionalmente spiegare. le dolomiti sono così belle da dare le vertigini….. e non per l’altezza. 😊

    Rispondi
    • “—raggiungere la vetta anche senza arrivare in cima…” , sì, questo è il punto, che non è scontato e che si raggiunge con anni di esercizio 🙂
      Ma… come si vedrà in ” Passeggiare – 2 ” le sorprese, le vertigini e le angosce sono sempre in agguato …

      Rispondi
  3. passeggiare in montagna senza camminare si….. fermandosi spesso a respirare e guardare.

    Rispondi
  4. elis19mr

     /  15 ottobre 2016

    Di questa passeggiata mi hanno colpito le illustrazioni, veramente!

    Rispondi
    • sono contento che le immagini di comunichino la loro forza. Davvero viviamo in un tempo fortunato, dal punto di vista della possibilità di comunicare e condividere.

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

  • Archivi

  • settembre: 2016
    L M M G V S D
    « Ago   Ott »
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  
  • Senza

    • 13.937 visite, ne varrebbe la pena?
  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato in data 8 maggio 2014 dal Garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve di cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto, proseguendo con la navigazione implicitamente si presta il consenso all'uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la nuova pagina "Cookies" oppure leggere la Privacy Policy di Automattic. Questo blog genera soltanto i "cookie" propri della navigazione sulla piattaforma Wordpress (vedi Privacy Policy di Automattic e Privacy Policy WordPress.org).
  • Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: